linea HOMEtrasplinea ORARI CORSItrasplinea CALENDARIO STAGE AIKIDO trasplinea CALENDARIO LEZIONI & STAGE SCUOLA DI SPADA GIAPPONESEtrasplinea CONTATTI trasplinea AREA RISERVATA

NEWS:  I Corsi sono iniziati e si può accedere in qualsiasi momento - Visualizza tutti i corsi dello Zanshin Dojo- Novità nell'area riservata

logo linea

Zanshin Dojo

linea

Aikido

Scuola di Spada Giapponese Kobudo

  linea

Katori Shinto Ryu Kenjutsu
Hoki Ryu iaido
Katayama Ryu iai-kenjutsu

Giovani Samurai





Scuola di Spada Giapponese
KATORI SHINTO RYU
Hoki Ryu iaido e
Katayama Ryu


Maestro Andrea Re 7° Dan

Menkyo Okuden

katori
KATORI SHINTO RYU

Principianti & Avanzati:
Lunedì e Giovedì: dalle 21,30 alle 23,00 Palestra "La Comune"
Via Novara, 97 Milano

Sabato dalle 9,30 alle 12,30
(consultare le date nella sezione "calendario lezioni")
Palestra "La Comune"
Via Novara, 97 Milano


>> Visualizza tutti i corsi e gli orari completi dello Zanshin Dojo

I corsi sono aperti a tutte quelle persone di qualsiasi età che cercano una pratica che sia mirata a trovare nel proprio intimo, un incontro pacificante e profondo di sé, per trovare luoghi che oggi tutti cercano ma non sanno più dove trovare.


Cos'è il Katori Shinto Ryu Kenjutsu

Il Katori Shinto Ryu è una scuola che insegna l'utilizzo della spada giapponese (Katana) con un programma completamente codificato per un apprendimento rapido ed efficace.
Nel XV secolo con questo programma di studi venivano addestrati i Samurai per combattere in guerra e l'insegnamento dell'uso della spada giapponese, veniva e viene considerato la base di tutto il programma.



L'apprendimento ulteriore delle armi tradizionali, ne completa lo studio.
Attraverso l'uso delle altre armi si imparerà a modificare la propria distanza e i tempi di attacco e di difesa.
Il Kenjutsu o combattimento con le spade, si svolge con armi di legno (bokken), ed è praticato per mezzo di kata o forme codificate dalla scuola. Il kata è composto da fluide sequenze di colpi (fendenti, stoccate, affondi, colpi di striscio e parate), che vengono scambiati tra i due praticanti.
Ogni allievo deve imparare entrambi i ruoli che compongono il kata.
Il principiante incomincia praticando le guardie di base e i colpi fondamentali d'attacco, facendoli confluire infine nel primo kata omote (livello di base), che viene eseguito in coppia con un compagno di pratica più esperto.

Durante la progressione nella pratica, l'allievo impara nuovi kata, che divengono sempre più complessi ed articolati.
Colpo d' occhio, velocità di spostamenti, resistenza fisica, sono alcune dei benefici più evidenti che si possono ottenere dalla pratica. Ma per i marzialisti più esigenti, precisione, controllo di sé e concentrazione, sono altri traguardi raggiungibili.



Interiorizzazione del movimento e risposta appropriata ad un determinato attacco, sono i punti di arrivo per una conoscenza più approfondita dell'uso della spada.
Questa Arte Marziale è la base e completamento di tutte le maggiori pratiche od Arti Marziali che derivano dall’uso della Spada Giapponese.


A cosa serve, i benefici

Colpo d' occhio, velocità di spostamenti, resistenza fisica, sono alcune dei benefici più evidenti che si possono ottenere dalla pratica. Ma per i marzialisti più esigenti, precisione, controllo di sè e concentrazione, sono altri traguardi raggiungibili.
Interiorizzazione del movimento e risposta appropriata ad un determinato attacco, sono i punti di arrivo per una conoscenza più approfondita dell'uso della spada.
Questa pratica marziale è il naturale complemento e completamento di tutte le maggiori pratiche od Arti che derivano dall’uso della spada Giapponese.



La progressione di studio

Il programma prevede quindi un utilizzo progressivo di più armi, che sono:

· Katana, spada lunga (Kenjutsu, Iaijutsu)
· Bo, bastone lungo (180 cm)
· Naginata (lama di spada su un'asta lunga)
· Kodachi, spada corta
· Ryoto, due spade (katana e wakizashi)
· Yari, lancia
· Shuriken, piccole armi da lancio















L'abbigliamento previsto è composto da una giacca da allenamento (keikogi da judo, aikido o kendo), e da una hakama blu o nera. Per i principianti nei primi tempi, è preferibile utilizzare dei pantaloni tipo judo per l'impostazione precisa degli spostamenti (taisabaki).
L'addestramento prevede una serie di movimenti codificati (kata) di attacco e difesa tra esperto che utilizza una spada di legno (bokken o bokuto) e allievo che, di volta in volta, usa tutte le armi previste dal programma della scuola.
I kata si sviluppano su una serie di livelli differenti, al fine di far acquisire nel tempo all'allievo scioltezza, rapidità, serenità di giudizio e tranquillità mentale durante l'azione, realizzando così uno stato fisico e mentale di allerta permanente.
Il Katori Shinto Ryu è una pratica accessibile a tutti, ed a qualsiasi età.


Keikogi

keikogi

costituito da un paio di pantaloni (zubon), da una giacca (uwagi), tenuta chiusa da una cintura (obi)

Obi

trasparente

Hakama

Hakama

Le armi utilizzate:







Katana
Bo
Naginata
Kodachi
Ryoto
Yari
Shuriken

trasparente

 

>> Visualizza il calendario completo

trasparente
pdf Curriculum Andrea Re
 
 
trasparente

Etichetta del dojo

DOJO significa "Luogo del risveglio", o "Luogo dove si pratica la via".

dojo

>>leggi l'approfondimento

trasparente

Newsletter dello Zanshin

principi concetti parole della tradizione Giapponese

newsletter

accedi all'area riservata per scaricare tutte le newsletter

>>area riservata

trasparente
 


 

zanshin

Zanshin Dojo di Andrea Re

Mappa Sito:

linea

Aikido

Sedi Dojo:

linea

Associazione La Comune
via Novara, 97 - 20153 Milano

Centro Opportunità e Movimento
viale Legioni Romane, 23 - 20147 Milano

LINK UTILI:

facebookblogspotYouTube aikikaihoki logologo

Scuola di Spada Giapponese Kobudo

Giovani Samurai

Credits: www.giuliareghellin.com